La Pratica delle Asana

VYAYAMA: Guadagnare energia

 

La conoscenza Ayurvedica (Vihara) per un sano stile di vita prescrive due tipi fondamentali di esercizi.

Il primo e’ cardio o aerobico il quale stimola il metabolismo muscolare e incrementa l’ossigenazione, i muscoli le performance del cuore e il sistema circolatorio.

Va tenuto conto lo sbilanciamento dei Dosha e l’ideale bilanciamento costitutivo. Ad esempio Kapha Vikruti generalmente necessita di un intensa quantita’ di esercizio fisico, Pitta Vikruti puo’ tollerarlo moderatamente e Vata Vikruti dovrebbe esercitarsi meno.

Vyayama, che significa guadagnare energia esercitandosi, è la seconda forma di esercizio raccomandata da Vihara.
Questa definizione
implica che esiste una categoria di esercizi che danno energia al
corpo piuttosto che indurlo a consumare energia.
Le tre specifiche forme di Vyayama sono chiamate Surya Namaskar (saluto al sole), Yoga
Asana e Pranayama.
A differenza dell’esercizio aerobico, questi allungamenti
ed esercizi di respirazione vengono eseguiti in modo molto lento e gentile,
e servono per ridurre l’attività cardiovascolare piuttosto che per accelerarla.
Dopo la loro esecuzione, in realtà ci sentiamo più leggeri, rinvigoriti
e più “chiari” di prima.

Perché uno si sente più leggero e rinvigorito dallo Yogasana
e Pranayama rispetto agli esercizi aerobici?
Per spiegare questo, lascia che
ti faccia un semplice esempio. Se ci feriamo ad un braccio o ad una gamba,
potremmo non essere in cosi grave rischio di morte. Si possono guarire quelle ferite senza necessariamente
influenzare pericolosamente il resto del corpo. Tuttavia, se si riceve un
lesione alla zona addominale, ci si può ammalare gravemente, causando
gravi problemi in tutto il resto del corpo.
Questo dimostra che è necessario prestare “maggiore attenzione” all’addome
piuttosto che alle estremità.
Ecco perché l’Ayurveda suggerisce
Yogasanas e Pranayama.
Se si osserva attentamente nel tempo cosa le Asana e/o il Pranayama fanno ce ne possiamo rendere conto da soli.
Queste tecniche esercitano gli organi interni del torace e della cavità addominale.
Creando pressione su questi particolari organi aiutamo a rimuovere le tossine,
spostandole sul tratto gastro intestinale da cui possono essere eliminate.
L’espansione di questi organi aiuta a sostenere il movimento di nutrienti e assicura il loro corretto funzionamento.
Inoltre, l’eseguire esercizi di respirazione a narici alternate aiuta a
espandere e restringere il torace, il diaframma e gli emisferi del
cervello. Questo è un esercizio di massaggio che supporta il rilascio di
tossine e migliora il loro funzionamento. Questo Pranayama (Nadi Shodhana) aumenta
la fornitura di nutrimento a tutti i tessuti e aiuta ad espellere i rifiuti
dal corpo.

https://michelemorbidelli.ilmioyoga.it/?s=Nadi+shodhana

Queste importanti funzioni eseguite dal corpo sono fortemente supportate dal lavoro che apporta lo Yogasana e il Pranayama.

Charaka Samhita (antico libro importante ayurvedico) ha menzionato di utilizzare tecniche di Yogasana e Pranayama insieme alle terapie di Panchakarma per eliminare le malattie.
Nel praticare questo aspetto dell’Ayurveda (Panchakarma), si suggerisce di praticare le specifiche Asana di mantenimento (con la supervisione dell’insegnante) da eseguire quotidianamente per ricevere
il completo vantaggio di questo programma di pulizia e ringiovanimento.
https://michelemorbidelli.ilmioyoga.it/pratica-di-mantenimento-con-asana-primarie/

Si puo’ osservare che queste pratiche aiutano a rilasciare tossine dal
addome e aumentare la capacità di controllare la digestione e
metabolismo, migliorando al contempo le varie funzione corporee. Quindi, l’Ayurveda e lo Yoga danno più importanza a Vyayama, piuttosto che alla costruzione
dei soli muscoli.
Nel loro insieme, questi tre aspetti di Vyayama forniscono un gran numero di benefici significativi per il corpo e la mente.
Accelerano e migliorano la funzione del fuoco, che
aiuta a mantenere un appetito e una digestione forte e sana.
Aiutano a mantenere l’equilibrio del sistema endocrino.
Migliorano e perfezionano il funzionamento sensoriale.
Rilasciano lo stress, calmano la mente e la elevano.
Migliorano il metabolismo e migliorano
la circolazione di linfa e sangue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *