Senza categoria

Sei un Principiante? Ecco Qualche Consiglio Utile.

Yoga per principianti: in questo articolo troverai tanti consigli e suggerimenti importanti per iniziare a praticare correttamente.

Lo Yoga e’ capace di trasformare la vita di coloro che lo praticano con devozione in maniera significativa.

Alcuni dei cambiamenti iniziali sperimentati sara’ decisamente quello di fornirci un notevole benessere fisico, diventando più flessibili e rafforzando il corpo e detossificandolo in maniera notevole. Sei sei un principiante, già dalla prima lezione ti renderai conto dell’incredibile potenzialità dello Yoga.

In un secondo momento percepiremo una maggiore chiarezza mentale, piu’ concentrazione e controllo emotivo.

L’azione fisica dello Yoga allevia tante problematiche causate dell’invecchiamento, dalla perdita di flessibilità dei muscoli che diventano tesi e creano limitazione nei movimenti, regola il sistema endocrino, digestivo, cardiovascolare, respiratorio, ed e’ un toccasana per mantenevi in forma.

Soprattutto se sei un principiante, all’inizio si evita di forzare. Se si sta appena cominciando a praticare lo Yoga Asana, tenete a mente che possono esserci movimenti nuovi per i muscoli e che a volte si possono ferire se si forza troppo.

All’inizio della routine di Yoga e’ normale sentirsi di poter e voler da subito essere più flessibile di quanto si e’ in realtà. Questo può pero’ causare di andare oltre i propri limiti, i quali non si conoscono ancora a fondo e puo’ anche capitare di spingere troppo e di farsi male. Non forzate eccessivamente i muscoli nello stretching, perlomeno fino a quando non saranno pronti e non si avrà una certa confidenza ed esperienza.

yoga per principianti

Yoga per principianti: A proposito delle posizioni Asana

Connettetevi con le posture yoga. Alcune Asana saranno di certo inizialmente più adatte per certe persone rispetto ad altre. Questo dipende dalla naturale predisposizione fisica, dall’età’ e dalla capacita’ personale e resistenza.

E’ importante essere consapevoli di come collegarsi individualmente con la pratica che si sta tentando di intraprendere. Personalmente ritengo sia importante da parte dell’insegnante osservare e valutare quali Asana scegliere a seconda delle esigenze fisiche di ogni singolo praticante. Con il tempo queste scelte risulteranno efficaci e produrranno risultati positivi. Decisiva è la pratica quotidiana dello yoga (anche per il principiante!) seguendo un metodo sicuro e mirato che velocizzerà e renderà sicura la vostra esperienza nello Yoga.

Come principiante di Yoga, il goal iniziale non sarà quello di raggiungere la perfezione nelle posture, bensì approcciarle con il giusto atteggiamento e metodo. Scoprite i vostri limiti fisici. Siate aperti alle vostre imperfezioni e non stressatevi o sentitevi frustrati se non raggiungerete da subito cio’ che vi aspettate.

Essere frustrati durante la pratica e’ un’emozione creata dai limiti mentali. Consentite che il processo avvenga delicatamente e progressivamente. Con l’avanzare della pratica, aumenterà la resistenza fisica, l’elasticità e la tonicità dei muscoli e dei tessuti connettivi fino ad estendersi ai legamenti e ai tendini. Si potrà avanzare nelle pose con una pratica yoga regolare e costante e perfezionare gli allineamenti lungo il percorso.

L’importanza del riscaldamento

Se stai iniziando a seguire alcune posizioni Yoga a casa da solo, ricorda innanzi tutto che sarebbe meglio provvedere iniziare a seguire la pratica con il sostegno di un maestro. In ogni caso, se ti senti pronto per iniziare a seguire le posizioni iniziali e basiche dello Yoga per principianti da solo, ricordati che devi prima di tutto riscaldare i muscoli.

Il riscaldamento è molto importante per far si che i muscoli e le articolazioni lavorino meglio, e sopratutto per riuscire a ottenere il meglio dalle Asana, senza il rischio di strappi e dolori muscolari.

Se non segui il riscaldamento iniziale, puoi rischiare infatti di andare contro a dolori muscolari, articolari e fastidi nel muovere agilmente i muscoli.

Ogni qual volta fai yoga a casa, quindi devi provvedere a eseguire qualche esercizio molto lentamente, devi respirare profondamente e delicatamente. Uno dei riscaldamenti migliori da seguire prima di fare Yoga è il saluto al sole una serie di ripetizioni di Asana da eseguire in modo semplice e con movimenti molto lenti.

Segui le posizioni con la mente pronta

Uno dei principali vantaggi dello Yoga è l’influenza positiva che può avere sulla mente, inoltre questa disciplina abbassa i livelli di stress ed ansia. Per una pratica corretta allora non devi abbandonarti ai pensieri che ti hanno assillato per tutta la giornata, la mente non deve essere attratta da ciò che hai intorno, ma devi pensare solo ai movimenti che svolgi, al presente.

All’inizio della tua lezione dunque inspira ed espira lentamente cercando di scaricare la pressione ed eliminare tutte le difficoltà e pressioni che avverti sulle spalle. Appena inizi a praticare queste posizioni devi provvedere a portare la mente al presente lasciando alle spalle i momenti passati. 

Lo Yoga non è solo un esercizio fisico, questa è una pratica che prevede l’immersione totale in quello in cui si sta facendo. Molto importante mantenere la concentrazione per ottenere dei miglioramenti visibili nel tempo.

L’importanza della respirazione

Molto degli effetti positivi dello Yoga dipendono dalla respirazione. Questa ti permette di entrare in stretto contatto infatti con la zona più profonda di te. Mentre espiri puoi riuscire a espellere tutta la negatività e lo stress che hai nel corpo e nella mente, e inspirando invece puoi accedere a tutte le vibrazioni positive del mondo.

La respirazione ti permette di riprendere il controllo della mente, se ti concentri sul respiro riesci a non allontanare la mente da ciò che stai facendo. Respirare in modo corretto ti permette di rilassarti e di migliorare la pratica delle posizioni. Infine, il controllo del respiro di permette di non disperdere l’energia durante le Asana.

Rilassati alla fine della lezione

Lo Yoga è un esercizio volto non solo al benessere muscolare, ma anche a quello del cuore e della respirazione e sopratutto al rilassamento della mente e del corpo.

Per questo motivo, alla fine di una lezione, è necessario effettuare tutte le posizioni che vi permettano di rilassarvi e ottenere dei risultati ottimali da questo percorso.

Grazie al rilassamento finale puoi eliminare diverse tensioni che sono sorte durante la pratica delle posizioni e possono arrivare sino in profondità. Quando salti il rilassamento dunque potresti incorrere in dolori alle articolazioni e ai muscoli e non solo di non essere completamente rilassati alla fine della lezione.

Cerca di praticare lo Yoga con costanza

Praticare lo Yoga con costanza è una delle cose più importanti per i principianti che iniziano a seguire le posizioni di Yoga. La costanza di questa pratica è quella che permette di ottenere tutti i benefici dello Yoga. Se non avete tempo, non dovete necessariamente passare un’ora o più nell’esecuzione delle asana.

Infatti, la cosa migliore per il benessere mentale e fisico dello Yoga è scegliere di praticare queste posizioni per almeno mezz’ora al giorno, è molto meglio seguire questa pratica su base giornaliera che due ore solo tre volte a settimana.

La pratica quotidiana permette al corpo di adattarsi al meglio alle nuove posizione, si riesce ad agevolare il movimento dei muscoli e si ammorbidiscono le articolazioni, diventando più flessibili in poco tempo e curando problemi come ansia e stress.

Se segui le lezioni in un centro Yoga due volte a settimana, puoi scegliere di unire queste alla pratica giornaliera e mattutina. Inoltre ti consiglio di praticare una lezione sempre al mattino, ma puoi scegliere di eseguire le asana anche nel momento in cui ti senti molto ansioso e stressato. In questo modo riuscirai a migliorare la tua salute mentale e fisica.